Antica Torre - allevamento di gatti sphynx

 



L'Antica Torre è un luogo fantastico popolato da meravigliose creature...vi auguriamo buon viaggio nel nostro antico mondo! 

5 CUCCIOLI DISPONIBILI NATI IL 19.03.2019
 ultimo aggiornamento: 24.03.2019 
Benvenuti sul sito dell’Antica, oppure grazie per esserci ritornati.
Sono Daniela e collaboro con Elena e Cristina alla gestione della Gatteria. Ormai  dal 2010 aiuto le nostre storiche fondatrici nella gestione dei riproduttori e nella  cura delle cucciolate, cercando di dare sempre il meglio per ottenere gatti sani, felici e naturalmente bellissimi.
Siamo a vostra disposizione per qualsiasi informazione o curiosità.
Non esitate a contattarci sia telefonicamente sia via mail, e non dimenticate di  chiederci l’amicizia sul nostro contatto facebook Cristina Zeeb (Antica Torre).
Il nostro profilo facebook viene aggiornato con le novità che si verificano in  Gatteria, le fotografie dei riproduttori e dei neutri che vivono con noi, così  come  dei cuccioli nuovi arrivati e di quelli che ormai hanno raggiunto le loro  famiglie. Provate ad entrare nel nostro meraviglioso mondo... nudo!!!
E’ possibile visitare la Gatteria (sempre e solo su appuntamento) non  più presso la sua originaria sede di Locarno ma solo presso la  nuova sede italiana, l’Antica Italia, tra le bellissime colline del Monferrato  astigiano a circa un’ora e mezza di strada da Milano. 


Daniela cell 0039 3665783581- mail:  asinaria@gmail.com
Elena e Cristina  mail:info@antica-torre.ch

CUCCIOLI… SEMPRE E COMUNQUE. LA STORIA DI SFIGASPHYNX.

Cuccioli all’Antica Torre: dopo un anno di riposo la mia bellissima Ofra de Bliss  si  è    messa al lavoro per regalarmi una nuova cucciolata. Aiutata dal fidatissimo  stallone    Sugus Valmegat che “castiga” le fattrici come mai ne vidi  l’eguale  (infatti lo stallone    Alberto per bene che vada le monta al contrario e  poi si  arrabbia con loro e le  prende  a schiaffoni…ovvio, mai arrivata una  cucciolata… ci vorrebbe la bacchetta  magica di    Harry Potter per salvare la  situazione…).  Detto e fatto il 19 marzo  nascono:  quattro    bellissimi  patatoni  sui 100 grammi,  ero felicissima, quando si  presenta il quinto: un    rattino rosa  che non arriva ai 70  grammi… lo guardo  sconfortata ma il cucciolo si    lancia  immediatamente con  energia nella lotta per  imparare a poppare. “Va beh…    vedremo” mi cerco di   consolare, ma allevo da tanti  anni e già so dove andiamo a    parare. E infatti alla  pesata della sera successiva aveva  perso 10 grammi e se ne stava    sdraiato in  disparte, debole e stanco. Sinceramente  ho  pensato che la Natura lo stesse   richiamando indietro, come tante volte fa con i  cuccioli quando nascono  imperfetti…    pensavo che se ne sarebbe andato,  magicamente come era venuto e  sarebbe tornato,   un giorno, in un’altra cucciolata,  più bello, più sano, più forte  e  programmato per la   vita. Lo sollevo dalla nursery per  salutarlo, per lasciarlo  andare in pace con un bacio e   una carezza, perché non si  senta solo e non  abbia  paura nel buio prima di passare il   Ponte dell’Arcobaleno… ma  mentre lo  tengo sul palmo della mano lo osservo meglio:   nel  suo essere minuto non  ha  quella forma allungata del muso, l’addome gonfio,   colore opaco e quell’aspetto  sofferente che gli allevatori ben conoscono: nel suo   essere minuto ha delle  forme  rotonde e un musetto dalla forma paffutella…ma…  penso…forse potrei  tentare… E  così prendo il biberon e comincio a dargli  un’integrazione:  poco, non  tanto da  saziarlo ma quanto basta per energizzarlo e   dargli la forza di lottare. E  lui da subito  mi sorprende: sembra galvanizzato da quel   poco latte e si getta  nella mischia con i  fratelli per conquistare una tetta, e ce la fa!!!   Adotta il suo  stile: non arrendersi mai. I fratelli lo calpestano, lo graffiano sulla testa e   ai lati  del muso per spostarlo, la  fattrice si alza e lui penzola come una bandiera, ma   niente, non molla e intanto fa le  fusa come un motorino!!! Sono sorpresa, e  continuo   con pazienza il mio lavoro: le  notti con il biberon in mano sono dure…  il giorno dopo   ha preso 10 grammi… forse  può farcela, continuiamo. Bisogna  sempre sperare se ci   sono le premesse, perché gli  sphynx, in tutta la mia vita  con  loro non hanno mai   smesso di sorprendermi. E così,  un giorno dopo l’altro,  una poppata dopo l’altra il   cucciolo è rimasto con noi,  crescendo di pochi  grammi ogni giorno, sgraffignato dai   fratellini, così tanto  manipolato che a una  settimana di vita è già in grado di gradire   una minicoccola  dall’uomo… Speriamo  che continui così e che possa restare e   diventare il bellissimo  sphynx di cui  adesso è solo la promessa. Come chi ci segue sa   bene gli Antichi non  hanno  nome finché le famiglie che li scelgono non ne trovano uno   per loro, ma se un  cucciolo mi dice che vuole andarsene e io lotto per trattenerlo  almeno un  soprannome glielo trovo perché non voglio che passi anonimo nel mondo…   lo  voglio  comunque ricordare e dargli un nome e un posto nel mio cuore. Così   abbiamo  iniziato a chiamarlo Sfigasphynx, perché quando nasci minuto con  fratelli   colossi ti  va  proprio male. Ma io non mollo e spero che sorpassi presto la  boa .dei 100   grammi, che mi è sempre sembrata una buona premessa per la vita. Di certo è che lui   lotta per restare con noi, ha una forza innata che se crescerà  farà di lui un soggetto  fantastico, intelligente… speciale e comunicativo come lo  sono sempre quelli che   hanno  lottato in team con l’uomo per vivere. In ogni  caso… la Natura è inesorabile e   se  non sono perfetti prima o dopo li chiama a se. Sempre l’ho visto succedere. Ma per quanto posso capire quel momento, se mai   arriverà, non è adesso.

A proposito: Sfigasphynx è femmina




Gli sphynx sono degli esserini etremamente dolci ed eccezionali e non soltanto per la loro ... nudità! Gli sphynx sono dei mici unici, fedeli compagni di vita. Vi aspettiamo volentieri a visitare la gatteria.... sarà l'occasione per conoscerci  e per conoscere i nostri "disinibiti" amici. Il primo incontro con uno sphynx… il primo  contatto, la prima carezza è un momento che non  dimenticherete mai più… Potrete amarlo o odiarlo,  ma il ricordo di questa unica e specialissima  sensazione sarà per sempre con voi.